ASSICURATI INVESTI RISPARMIA PROTEGGI

NOTIZIE FLASH

Pubblicate in area agenti, downloads, supporti commerciali, le lettere che, in questi giorni, vengono recapitate ai vostri clienti.

Prendete visione dei modelli e del documento "legenda" che vi permetterà di associarli ai clienti ai quali sono state inviate.

OPERAZIONE TCM

ULTIMI FILE AGGIORNATI

I PIU' SCARICATI

Home
DETRAIBILITA' POLIZZE: AGGIORNAMENTI PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandro Quattrone   
Lunedì 16 Dicembre 2013 14:44

Ecco gli aggiornamenti in tema fiscale su RCA e Polizze Vita. Alcuni di questi modificano quanto abbiamo già visto in riunione circa la detrazione delle polizze vita alzando da 230 a 530 euro il limite di detraibilità per il 2014. Riguardo l'RCAuto quanto comunicato in precedenza, e cioè la franchigia di 40 euro per il 2013 per la detrazione del SSN, viene integrato introducendo la totale indetraibilità a partire dal 2014.

Nuovi limiti alla detrazione ai fini Irpef dei premi assicurativi

Il regime di detraibilità ai fini Irpef dei premi versati per le coperture assicurative ha subito delle modifiche ad opera del D.L. 102 del 31.8.2013 (cosiddetto “Decreto IMU) convertito con modificazioni dalla legge n.124 del 28 ottobre 2013, pubblicata in G.U. il 29 ottobre 2013, ed entrata in vigore il 30 ottobre ma con effetto, ai fini di cui trattasi, per l’intero periodo d’imposta 2013.

L'articolo 12 del D.L. n.102/2013 convertito interviene sui limiti alla detrazione ai fini Irpef dei premi assicurativi disciplinati dall'articolo 15 comma 1 lettera f) del DPR 917/86 e si applica:

- ai contratti aventi ad oggetto il rischio morte: contratti che prevedono una prestazione in caso di morte e contratti che prevedono sia una prestazione in caso di morte che in caso di vita (in

quest’ultimo caso si beneficia della detrazione solo per la parte di premio riferibile al rischio morte);

- ai contratti aventi ad oggetto il rischio d'invalidità permanente non inferiore al 5% da qualsiasi

causa derivante;

- ai contratti aventi ad oggetto il rischio di non autosufficienza nel compimento in modo autonomo degli atti della vita quotidiana (LTC);

- ai contratti di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni stipulati o rinnovati entro il 31

dicembre 2000.

Nel dettaglio:

- per il periodo d’imposta 2013, il limite massimo di detraibilità dei premi versati per assicurazioni aventi ad oggetto il rischio di morte, di invalidità permanente non inferiore al 5 per cento da qualsiasi causa derivante, o di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana (Long Term Care – LTC), compresi i premi versati su polizze vita e infortuni stipulate o rinnovate entro il periodo di imposta 2000, passa dagli attuali 1.291,14 euro a 630,00 euro;

- dal periodo d'imposta 2014, viene previsto un limite di detraibilità pari a 530,00 euro, elevato a 1.291,14 euro esclusivamente con riferimento ai premi per assicurazioni LTC.

 

Per i contribuenti che possiedono altre coperture oltre alle polizze LTC, opererà un primo limite massimo di 530,00 euro per i premi pagati per assicurazioni aventi ad oggetto il rischio di morte, di invalidità permanente, compresi i premi versati su polizze vita e infortuni stipulate o rinnovate entro il periodo di imposta 2000. A partire dal limite di 530,00 euro, o dal minore importo effettivamente utilizzato per usufruire della detrazione sui premi assicurativi in precedenza elencati, potranno essere detratti i premi per le coperture LTC, fino al limite massimo di 1291,14 euro.

Segnaliamo infine che il regime fiscale applicato ai premi versati relativamente alle assicurazioni sulla vita a sola componente finanziaria e a contratti di capitalizzazione, nonché alle forme pensionistiche complementari rimane invariato.

In sede di conversione del decreto è stata prevista, dall’anno di imposta 2014, l’indeducibilità totale, ai fini

delle imposte sui redditi e dell’Irap, del contributo al SSN che le imprese di assicurazioni addebitano al contraente sui premi delle assicurazioni per la responsabilità civile obbligatoria per i danni causati dalla circolazione dei veicoli a motore e natanti.

Per il 2013 tale contributo rimane deducibile per la parte che eccede i 40 euro, così come previsto dal comma 74 dell’art.4 della legge 28 giugno 2012, n.92.

 

Con l’occasione segnaliamo che sono in corso di definizione le attività relative all’aggiornamento della documentazione precontrattuale e contrattuale dei prodotti in commercializzazione nonché all’informativa da

inviare alla clientela già esistente in merito alle modifiche intervenute in tema di detraibilità ai fini Irpef dei premi versati per le polizze assicurative. Sarà nostra cura darvi tempestiva informazione allorquando saranno definite le predette attività.

 

Nel frattempo, relativamente ai contratti coinvolti dalla nuova normativa, contiamo nella vostra collaborazione

per dare un’informazione corretta e puntuale a tutta la clientela sia in fase di emissione di nuovi contratti che

in caso di versamenti di premio per contratti già esistenti.

 

Assistenza Clienti Live

LiveZilla Live Chat Software
LiveZilla Live Help



Powered by Joomla!. Designed by: Joomla Theme, php xml hosting. Valid XHTML and CSS.